UN MESE RICCO DI SUCCESSI PER MANGUSTA YACHTS

A poche settimane dalla comunicazione della vendita di un tre ponti dislocante della serie Mangusta Oceano 43, Overmarine Group annuncia un’ulteriore successo: la commessa di una nave della nuova linea di Fast Displacement in alluminio, il Mangusta Gransport 45.

Ai recenti saloni autunnali ha debuttato la nuova linea di Mangusta GranSport, connubio di prestazioni al top e range transoceanico. “El Leon”, questo il nome della prima nave consegnata, ha incontrato subito l’interesse di pubblico, stampa ed operatori del settore.” Afferma Francesco Frediani, direttore commerciale Mangusta. “Oggi la vendita di questo modello di 45 metri della stessa linea ci conferma che abbiamo saputo ben interpretare questo nuovo segmento di mercato”.

Il Mangusta GranSport 45 è un’imbarcazione dal design emozionante, opera del talentuoso Alberto Mancini. Un’esaltazione di dinamismo e raffinatezza di linee, una combinazione perfetta di sportività e comfort uniti alla  flessibilità di utilizzo che caratterizza il fast displacement così come interpretato da Mangusta.

Anche dal punto di vista tecnico questa imbarcazione esprime qualità e grandi prestazioni, in termini di velocità, efficienza e comfort.

La carena, progettata, così come per il 54 metri, dall’ing. Ausonio insieme all’Overmarine Group Technical Dept., è una “Fast Surface Piercing Hull”, ovvero una carena dislocante veloce, a bulbo.

Il pacchetto propulsivo è composto da 3 motori MTU 16V 2000 M96L con i due motori esterni abbinati a linee d’asse con eliche a passo fisso mentre il motore centrale è abbinato ad un idrogetto Roll Royce (Kamewa) manovrabile. L’unità centrale permette il raggiungimento della velocità massima ma anche la  navigazione notturna, silenziosa ed efficiente, a basse velocità, un eccellente manovrabilità in crociera ed in porto ed altre funzioni tra cui il dynamic positioning. La motorizzazione scelta rispetta le più severe normative relative alle emissioni atmosferiche per questa categoria di Yacht IMO Tier II/EPA Tier III.

Una velocità massima di 26 nodi, un’autonomia di 3500 miglia ad 11 nodi e  comunque sopra le 1000 miglia a 20 nodi consentono al’Armatore ed alla sua immaginazione di determinarne l’utilizzo.

Il confort in navigazione e all’ancora è garantito da  stabilizzatori elettrici a pinna che offrono una più alta risposta rispetto agli altri sistemi esistenti.

Elemento caratterizzante è l’upper deck, un’area in cui il concetto di lifestyle, inteso come esperienza di vita a bordo, trova la sua massima espressione: il  salotto centrale  comunica  in due direzioni, sia con la poppa attraverso  grandi porte  vetrate scorrevoli,  sia con il sunbridge di prua dove si trova una  zona lounge  che si affaccia su 2 grandi prendisole  al cui centro è posizionata una vera e propria vasca idromassaggio per  7 persone.  L’acqua continua verso prua  creando una cascata d’acqua che scende fino al ponte del tonneggio, mentre tre grandi skylight subacquei diramano la luce solare nel bagno armatoriale sottostante.

Altro tratto distintivo è la beach area di poppa:  ben 75 metri quadri in 3 piattaforme – 1 estensibile a poppa e 2 terrazze che ruotano dalle murate laterali – tutte comunicanti tra loro e tutte a contatto con il mare.

Gli interni saranno curati direttamente dall’Armatrice d’intesa con l’Ufficio Artistico di Overmarine Group.

La consegna è prevista nel 2019.

www.mangustayachts.com

Viareggio, 26 ottobre 2018

Per ulteriori informazioni:   Ufficio Stampa Overmarine Group – Isabella Picco picco@mangustayachts.com